Sviluppatore frontend e agenzia web marketing, un cammino inossidabile!

agenzia-web-marketingProbabilmente si intuisce che il termine usato da agenzia web marketing non é il massimo, forse si poteva usare inappuntabile o incontrovertibile e potrebbe essere una buona idea aprire magari un contest. Subito la rivelazione: JQUERY é una libreria javascript e usa variabili funzioni operatori cicli e tutti i costrutti tipici di ogni linguaggio di programmazione, qui prendiamo in considerazione tutto l’iter di investigazione didattica su javascript. Json e Ajax ci stanno dentro! L’architettura client – server é simile a una partita di tennis , ma mentre php spara la richiesta al server che manderà la risposta al client dopo l’elaborazione dello script, javascript esegue tutto all’ interno dei browser, basta pensare al famoso costrutto console.log che é l’equivalente rendering di document.write sul body sempre di JS e il corrispettivo di echo di php. Se il css definisce il vestito e le sue decorazioni, html la struttura portante della pagina, JS catalizza gli eventi e così anche JQ. Con JS posso ad esempio cambiare un contenuto. Nei portali dedicati su JS abbiamo diversa roba che parla di stile, contenuti, attributi, nascondere o mostrare elementi, temi che si possono modificare geneticamente, volendo usare sempre con agenzia agenzia web marketing un elemento barocco nel linguaggio. Con JS ho tre modi di utilizzare gli script, all’ interno dell’ head , all’ interno del body o esterni. Posso ad esempio inserire un paragrafo, lo contrassegno e con una funzione all’ onClick si attiva una funzione che fa qualcosa ed esprime una azione che viene portata all’ atto, per cui un testo grazie alla proprietà innerHTML sparata dopo il document.getByElementId() e appunto posso richiamare queste funzioni all’ esterno con un link appropriato tipo <script src=”esterno.js”><script>. Con un file esterno ho il vantaggio che posso velocizzare e organizzare meglio i contenuti, in genere questi script vengono inseriti prima dell’ apertura del footer per non pregiudicare l’azione di caricamento. I file JS si possono lavorare con qualsiasi editor di testo tipo Atom o Sublime Text o Visual Studio Code o anche Brackets e simili. Come vengono mostrati i dati chiede agenzia web marketing? Con window.alert(3+5) le famose finestre che si aprono ad esempio o anche l’innerHTML citato in precedenza che ha necessità di lavorare su zone contrassegnate all’ interno della pagina con un ID per esempio; e del document.write(“welcome”) ne vogliamo parlare, cioé il metodo scrivere qualcosa all’ interno della pagina? Viene interamente caricato su tutta la pagina quindi é un full loaded che deve essere usato con parsimonia. E il console.log? Opzione molto utilizzata dai programmatori in fase di test da tutti i programmatori. Tutti i browser hanno strumenti per sviluppatori raggiungibili con tasto destro/ispeziona (o altro a seconda del brand) da cui si arriva al console.log per cui si lavora dentro al client per testare direttamente. Il primo argomento che agenzia web marketing affronta in tutti i linguaggi di programmazione é quello delle variabili, un contenitore che si dichiara e crea con la parola chiave riservata “var” seguita da un nome identificativo sul tipo di dato che stiamo creando in modo da ricordarci subito a cosa ci riferiamo. Ottimale é l’uso del camelCase per scrivere la sintassi o anche parole combinate. JS é case-sensitive, var Cane non é uguale a var cane, quindi bisogna fare attenzione a non creare variabili che si distinguono male con una maiuscola o minuscola in meno, sono regole base di programmazione che se applicate evitano il kaos! Con l’operatore uguale di assegnazione poi darà il mio intero o la mia stringa come contenuto per completare il contenitore. Con i metodi di output (document, window, inner, console) posso richiamare queste variabili facendo sempre attenzione quando stiamo scrivendo di aver “cammellato” il giusto! Per concatenare in PHP si usa il punto qui si usa il + così posso organizzare i contenuti delle stringhe. JS é insensibile agli spazi che inserisco all’ interno del codice ma posso risanare includendo anche delle stringhe vuote sempre tramite il +, sempre per approfondire le particolarità sintattiche di JS con agenzia web marketing. agenzia web marketingNelle mie composizioni di stringa e formattazioni posso utilizzare anche normali TAH HTML come il P di paragrafo e il BR (break) di interruzione di riga o il bold B. Per inserire uno spazio in “mia stringa” posso semplicemente distanziare il testo all’ interno dei contrassegni quindi “mia stringa “. Il tag <SPAN> é anche molto utilizzato essendo simile al DIV ma orientato a inserire dei contrassegni su linee orizzontali come si eredita dallo studio di HTML, indicato in quei casi dove magari si vogliano marcare delle zone di testo con un determinato colore sulla stessa riga. E gli operatori aritmetici? Ipotizziamo di trasformare la teoria in pratica, come faccio ad esempio a visualizzare il punteggio di un giocatore? Le informazioni servono a costruire molecole solide quindi, quindi abbiamo due variabili implicite nella domanda nel senso che si parla di punteggio e di giocatori. Ricordando che in EcmaScript 6 le variabili dichiarate con var possono essere potenziate con il let e così anche il const introdotto nella sei che diventa invariabile;  se mi chiamo umbriaway e il mio punteggio zero posso sommare concatenare i due valori con una stampa a video con il più, quindi let o var utente = umbriaway; e alla riga successiva let punteggio = 0; quindi con document.write mostra punti non faccio altro che sparare dentro le tonde la terza nuova variabile mostraPunti che avrò dichiarato in precedenza come stringa composta anche dal nome delle due variabili in modo da formare una frase sensata del tipo ciao utente hai totalizzato un punteggio record di 0 congratulazioni che si otterrà con i famosi + concatenando stringhe e spazio incluse, quindi formattando il testo a nostro piacimento. E ARRAY? Possono contenere diversi elementi al proprio interno, non solo oggetti di tipo testuali dunque. Possono avere caratteristiche diverse, possono anche essere multidimensionali. Una definizione di codice classica potrebbe essere var utenti = new Array (); seguita dalla mia lista di utenti quindi utenti[0]=”Pino”;utenti[1]=”Lino”;utenti[2]=”Gino”; per stampare a video si utilizza il document.write(utenti); questo é il tipo di visualizzazione classica ma abbiamo modi più brevi per poter creare questa lista come var utenti =[“Pino”, “Lino”, “Gino”]; e pescare solo un elemento della mia lista a stampa video? document.write(utenti[2]); che stamperà quindi Gino visto che si parte a contare per convenzione da zero. Ma quanti elementi contiene questo array? Possiamo vederlo con il LENGHT a video posso scrivere document.write(utenti.lenght); sugli array posso fare una infinità di operazioni, tipo fare il push dell’ array che é un metodo utenti.push(“Astrubale”); che aggiunge nell’ ultima posizione il nuovo nome. E unshift? E’ l’opposto del precedente nel senso che lo inserisce in prima posizione con utenti.unshift; e per cambiare? Posso usare il metodo SHIFT e per tagliare uso il metodo POP. Reverse cambia la lettura al rovescio, in questo caso agenzia web marketing suggerisce l’idea che basta fare un pò di pratica per cogliere tutte queste possibilità nel lavoro con gli array. Ho un metodo SLICE per esempio che taglia una porzione di nomi per esempio per lavorarli in un certo modo che funziona segnalando l’elemento iniziale e l’elemento finale che invece viene escluso dalla selezione al contrario del primo. Tutto più facile a FARSi che a DIRSI! E se volessi lavorare sulle stringhe con metodi come SPLIT o REPLACE? Magari in un altro post. Ma prima un piccolo riassunto. Un esempio di output con console.log lo ritorvo qui http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing1.html dove naturalmente a video verrà visualizzato solo la parte HTML e non l’area interna operativa per gli sviluppatori nascosta all’ interna del browser e raggiungibile con tasto destro, analizza elemento e poi console in Firefox. Per vedere in azione una funzione che quando viene INVOCATA augura buon compleanno rechiamoci all’ indirizzo http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing2.html e per visualizzare un esempio di variabile a video http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing3.html; per vedere in azione gli array indirizzo http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing4.html mentre per un riassunto su quello che può fare rendendo la pagina JS visionare http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing5.html; inclusione su file esterno file http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing6.html e per vedere in azione gli argomenti o i parametri di una funzione il link é http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing7.html; il codice da osservare sempre con tasto destro mostra sorgente della pagina lo si trova all’ indirizzo con numero finali 8 e 9 come sopra. Operazioni sulle stringhe http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing10.html e per prendere coscienza di operatori matematici e di operatori di assegnazione vedere http://www.farwebdesign.com/frontend/agenzia-web-marketing11.html, potremmo quasi concludere con agenzia web marketing, amen, il sermone é finito andate in pace. Come di consueto grafica royalty free gentilmente offerta ad agenzia web marketing da https://unsplash.com! Stay tuned.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...